Le strane coppie di Kveta

C’èun libro al quale abbiamo dato la caccia per un paio d’anni. Poi,un libraio di Praga ci ha avvisato di averne una copia disponibile:non perfetta, ma a un prezzo molto contenuto. Così, abbiamo pagato e cisiamo messi ad aspettare che arrivasse la postina. Adesso è finalmentenelle nostre mani Svet pohadek bratri Grimmudi Kveta Pacovska (Praga: Albatros, 1984).

Dellagrande artista e illustratrice boema avevamo già parlato qui.E in fondo non abbiamo molto da aggiungere a tutto quello che è statodetto sulla sua opera.  Il libro è una raccolta  disei fiabe dei fratelli Grimm: lo si evince dal titolo. Ma da qui acapire di quali fiabe si tratti, a parte I musicanti diBrema, ne passa parecchio. Anche Google Translator siè rivelato poco efficace. Ma sfogliare questo libro ci ha fattoscoprire, oltre ad alcune illustrazioni veramente affascinanti, comequesto rinoceronte proprio in apertura


questa sequenza di strane coppie che si guardanoda pagine affiancate.


A noi bastano per essere contenti e condividerecon voi l’allegra e grottesca minaccia di queste affascinanti creature,così tipiche dell’immaginario dell'ormai ottantatreenne illustratricepraghese.

Add new comment