Isabel Minhòs Martins

Un libro che passa il confine

[di Silvia Vecchini] Quest’anno, nel mezzo delle vacanze, ho consigliato ai miei figli più grandi di andare a dare una mano al Festival della solidarietà che si tiene da sette anni a Città di Castello, in provincia di Perugia. È un festival giovane, voluto e guidato dai ragazzi di Altotevere... leggi tutto

Chi ha il coraggio di passare di qui?

[di Giorgia Atzeni] Sotto gli auspici del Santo Patrono del Coraggio, si è appena concluso l'undicesimo Festival di Letteratura per Ragazzi Tuttestorie, una tappa importante del programma culturale del capoluogo isolano ideato e progettato dalle instancabili libraie Claudia Urgu, Manuela e... leggi tutto

Di qui non sipassa!

  Di qui non si passa! è il nuovo albo di Isabel Minhos Martins e Bernardo Carvalho, autrice e illustratore ai quali siamo particolarmente affezionati. Il libro, che alla fiera di Bologna ha catturato tutti, è sorprendente per la sua capacità di divertire e far riflettere allo... leggi tutto

[art. 29] > identità/educazione

ovvero Katrin Stangl per Bologna città dellebambine e dei bambini 2013[diHamelin AssociazioneCulturale]Si dice spesso che siamocircondati da storie, ed è vero. Basta guardarsi intorno pervederle e sentirle e viverle. È facile coglierle nei libri, nelleesperienze, nei ricordi. Meno scontato è... leggi tutto

Per amare mio padre

Quest'estate ho letto,uno dietro l'altro, La lingua salvatadi Elias Canetti e Il bambino incantatodi Rachid O. A causa di questa prossimità mi sono accorta di unaanalogia fra i due libri, peraltro diversissimi in tutto. Come ènoto La lingua salvata è il primo volume dellaautobiografia di Canetti,... leggi tutto

Madalena & Isabel

Ilprimo libro che ho visto di Madalena Matoso e Isabel Minhós Martins è stato Quando eu nasci,nel 2008, durante la fiera di Bologna, in uno scaffale dellalibreria Stoppani. La sua copertina mi chiamò a gran voce:Aprimi!, intimava, fra i tanti. Sopra: un alberobianco su fondo nero, gremito di... leggi tutto

Quando nasce un bambino…

 [diAntonella Capetti]Beatrice Alemagna, Che cos'è unbambinoLa nascita è un mistero che accomuna credenti e laici: per gliuni, è il manifestarsi quotidiano di Dio, per gli altri è la forzadella vita. Il Natale incarna questi due fatti straordinari, e nostrocompito è risvegliare l’incanto,... leggi tutto

Lo usi, lo riusi e non si rompe mai!

Se esistesseuno slogan per vendere i papà, questo sarebbe perfetto. Perché un papà è un impareggiabile attrezzo multiuso,all’occorrenza sveglia, letto, giostra, ombrello... Perché un papà è utilissimo per fare un milione di cose:volare, scalare, giocare, cavalcare, ascoltare... Perché un papà è un... leggi tutto