Infanzia

Biblioteche, castelli e bambini danesi, senza pizzicotti

[di Ilaria Tagliaferri] Quando mi capita di visitare una città, straniera o italiana, cerco sempre di affacciarmi in una delle sue biblioteche più raggiungibili, spesso proprio in quella pubblica, perché mi incuriosisce vedere come siano organizzati gli spazi, quali arredi siano stati scelti per... leggi tutto

Buon compleanno, Anni in tasca!

Gli anni in Tasca, nati nel 2009, compiono dieci anni (i primi tre titoli: Antonio Faeti, Roberto Denti e Diego Malaspina). Sono stati dieci anni avventurosi, per loro e per noi. Nel 2010 hanno vinto il Premio Andersen come miglior collana di narrativa. Motivazione: Per aver proposto con sagace... leggi tutto

Genitori

[di Rita Gamberini] Se è vero, come ho letto da qualche parte, che il passato rimane sempre al nostro fianco come una dama di compagnia, è pur vero che i genitori anche quando non ci sono più di compagnia ne fanno tanta. È una vicinanza mutevole che alterna ricordi concreti a presenze ineffabili,... leggi tutto

È ora di darsi una svegliata

[di Silvia Vecchini] Questa mattina al bar della stazione 
ho visto impartire una lezione.
 La mamma spiegava alla bambina 
come si compra, come si tiene 
la monetina, come si gratta via 
la polverina. A due passi da noi,
 dritta in piedi a caratteri cubitali, 
la locandina: "Gioca... leggi tutto

Salire e scendere per le scale minori dell’infanzia

Da ieri è in libreria C’è questo in me, L’ultima fatica letteraria di Silvia Vecchini: la sua autobiografia di infanzia, pubblicata nella collana Gli anni in tasca. E questa è la storia. [di Silvia Vecchini] Nel 2014, Giulio Mozzi mi propose di scrivere un pezzo per la rubrica La formazione... leggi tutto

L'alfabeto del mondo

È uscito da poco in libreria Fuori da noi. Cose, piante, città, una raccolta di storie, divagazioni e riflessioni di Giovanna Zoboli edito da Nuova Editrice Berti. Tutti i sedici racconti mescolano libri e vicende autobiografiche in un intreccio che rende le trame irregolari e imprevedibili, un po... leggi tutto

Le Stanze Emotive: la fiducia e gli sguardi

Di Pandemonium Teatro abbiamo già parlato su questo blog, qui: dislocato a Bergamo, si tratta di una delle realtà italiane più consolidate nell’ambito del teatro rivolto ai ragazzi. Una delle produzioni più interessanti di questa compagnia è quella delle Stanze emotive, nate negli anni Ottanta. Le... leggi tutto

In colonia

Un giorno su Facebook lessi un breve post in cui Janna Carioli raccontava un ricordo della sua esperienza infantile in colonia. Mi divertì, mi incuriosì, mi colpì, infatti mi dispiacque che fosse così breve, non poterne sapere di più perché quelle parole promettevano una narrazione avvincente, una... leggi tutto

Insegnare una scrittura per la propria crescita

Il 5 maggio 2018, al Bibliocafé Tra di Lugano, è stato presentato Non ero iperattivo, ero svizzero. Storie rapidissime di ragazze e ragazzi, curato da Manuel Rossello, da poco uscito nella collana Gli anni in tasca. In questa occasione, Fabio Camponovo, ha pronunciato le parole che leggerete qui di... leggi tutto

Quando il bambino era un bambino piccolissimo

Ogni tanto incontriamo dei lettori particolari. Sono persone a cui capita di scrivere qualcosa sui libri che leggono, pensieri liberi, ma attenti, per fermare il senso delle parole. Non sono destinati ad altri che a se stessi, questi scritti, ma ogni tanto capita che arrivino, in segno di... leggi tutto