Enrica Buccarella

Notizie dal Museo delle foglie cadute

È passato un bel po' di tempo, dall'ultimo articolo a tema scuola apparso su questo blog. Ma in effetti, gli insegnanti che collaborano con noi, sono stati travolti dal nuovo anno scolastico, e dunque sono presissimi dalle mille incombenze che caratterizzano il corso delle loro giornate, perciò,... leggi tutto

Forse un giorno qualunque

Anche oggi abbiamo un contributo di una delle insegnanti che spesso ospitiamo sul nostro blog. È Enrica Buccarella, di cui amiamo particolarmente la chiarezza e la profondità, la capacità di andare al cuore dei problemi e di leggerne le implicazioni. In questa situazione per tutti nuova e... leggi tutto

Grandi vacanze di niente: leggere, scrivere, conoscersi

Tornano le cronache di classe di Enrica Buccarella che questa volta, attraverso la lettura di Un grande giorno di niente, di Beatrice Alemagna, trasforma il fantomatico tema sulle vacanze in un momento di riflessione collettiva su se stessi, la natura, il tempo, i luoghi. E sulle azioni per... leggi tutto

Poetica della scuola

[di Enrica Buccarella] La scuola che voglio fare come insegnante è quella in cui entro in classe contenta, eccitata ed emozionata, così come mi piacerebbe fossero anche i miei alunni, per ciò che riserverà loro la giornata: incontri, relazioni, scoperte, attività. È la scuola della formazione,... leggi tutto

Bambini a bottega, come artisti e artigiani

[di Enrica Buccarella] L’arte è anche conoscenza, se vuoi disegnare una betulla devi prima conoscerla, sapere come è fatta, la bella corteccia bianca, la foglia leggera verde lucente. Nel disegno, l’espressività del segno si mescola a quella della tecnica, all’esperienza e poi ancora alle capacità... leggi tutto

Mani tra i sassi

[di Enrica Buccarella] Durante la ricreazione i bambini giocano con i sassi. Da quando ne hanno trovato uno con l’impronta di una conchiglia è iniziata una ricerca contagiosa e questo è diventato uno dei loro giochi preferiti. Anamaria ha un occhio formidabile a trovarne di particolari, Yu li... leggi tutto

Frequentare il ricordo

[di Enrica Buccarella] Non posso che partire dal chiedere loro: che cosa significa memoria. E le risposte sono tante, tutte giuste: memoria significa ricordare le cose del passato, dice Francesco; e qualcuno ce l’ha perfetta, aggiunge Leia, come quando devi imparare una cosa per la verifica… E... leggi tutto

Giocare con il colore

Riprende in questo autunno la collaborazione tra la Casa delle Arti e del Gioco e La Scuola del Fare, iniziata nella Primavera 2017 con Arte e Scrittura del bambino, con un progetto di formazione indirizzato a rivalutare la ricchezza del passato, tornando ai temi importanti della pedagogia che... leggi tutto

Poeta chi sbaglia! Parole per una scuola di comprensione

[di Enrica Buccarella] Definire musica e poesia “è un’operazione felicemente impossibile”  ha affermato il maestro Luciano Berio nel suo libro Intervista sulla musica, anche perché ci sono tanti modi di intenderle  “almeno quanti sono gli individui che vi si avvicinano”. Ho trovato in... leggi tutto

Lo specchio interiore

Ovvero Bambini, ritratti, identità [di Enrica Buccarella] Il segno circolare, appena si riesce a impugnare la matita o il pennarello: lo scarabocchio tondo, la palla, il sole, il volto. Altri due segni tondi, due orbite vuote e un punto per il naso, una linea non ancora curva per la bocca.... leggi tutto