Albi illustrati

Mi piace il rosa

[di Valentina Pellizzoni*] Mio figlio ha sei anni. Ha appena cominciato a frequentare la scuola primaria e ha ventitré nuovi amici con cui interfacciarsi. È un bambino solare, ama molto ascoltare le letture di albi e romanzi, gioca a basket, e il suo colore preferito è il rosa. Mi ha chiesto un... leggi tutto

Tempi moderni

Quando sono cambiate le cose? E perché? Quando siamo diventati moderni? Quando le merci e la tecnologia hanno smesso di esistere in funzione dell’homo sapiens e l’homo oeconomicus ha cominciato a esistere in funzione della merce e della tecnologia?   Pur sapendo che tutto è cominciato molto... leggi tutto

Nessuna scuola è un'isola

La prima parte del post su Scuola Radice è uscito la scorsa settimana e lo potete trovare qui. Qui trovate la seconda parte. [di Alessia Napolitano e Chiara Franzil] Scuola Radice non vuole definirsi come una scuola alternativa o parte di un movimento di “contro-scuola” sia perché è possibile... leggi tutto

Scuola Radice: una scuola di rose e di libri.

Il tema della scuola è al centro di grandi discussioni, come non accadeva da tempo. La preoccupazione per lo stato della scuola pubblica da parte di chi ci lavora e di chi la frequenta, le proposte e l'impotenza dello Stato nel trovare soluzioni efficaci, le rivendicazioni degli insegnanti e quelle... leggi tutto

Storia di un processo creativo

Da pochi giorni è in libreria Prima di me, testo Luisa Mattia, illustrazione di Mook, al secolo Francesca Crisafulli e Carlo Nannetti. Qui Francesca ci racconta come è andata, che hanno fatto questo libro. [di Francesca Crisafulli in arte detta Mook] Questo libro è stato un parto. E non sarà... leggi tutto

Una radiosa modestia

A volte, dagli anfratti insondabili degli scaffali di casa, esce il libro giusto al momento giusto. Su questo blog, qualche giorno fa, abbiamo riferito di una serie di interventi sull’illustrazione e l’albo illustrato, pubblicate sul numero 40 della rivista Hamelin (e potete leggerne qui).... leggi tutto

Dove andranno le figure?

Il numero 40 di Hamelin, Dove andranno le figure?, è completamente dedicato agli albi illustrati. Una buona scelta perché riflettere in profondità sul tema, in un settore editoriale in cui dopo quindici anni tanto è cambiato, è necessario. Mentre leggevo i diversi contributi, ho pensato che avrei... leggi tutto

Se hai meno di sei anni

Il 5 gennaio, su facebook, Filomena Grimaldi, felice proprietaria della Libreria Controvento sita a Telese Terme, ha scritto la riflessione che trovate qui di seguito, incentrata sulla relazione fra libraio, pubblico adulto e libro illustrato, la quale terminava con una richiesta di aiuto ad alcune... leggi tutto

Un appello per gli albi narrativi

Questo articolo di Sophie Van der Linden è stato scritto per l'editoriale di ottobre del sito The Children's Book Factory ed è stato ripubblicato sul blog dell'autrice, che ringraziamo per averci autorizzato a tradurlo e per il suo consueto, preziosissimo sguardo sulla letteratura per ragazzi.... leggi tutto

Le storie che curano / 2. Tra medicine e cure “libresche”

[di Rossella Caso] La rabbia che può coglierlo in certi momenti, quando la malattia e quindi le ragioni del ricovero risultano incomprensibili e che può essere rivolta al personale medico e infermieristico, ma anche ai genitori, viene ben raccontata da Roberto, piccolo protagonista di Che... leggi tutto