Michele Longo

Verso l’estate, con alti schiamazzi

[di Michele Longo] A maggio non basta un fiore.
 Ho visto una primula: è poco.
 Vuoi nel prato le prataiole:
 è poco: vuole nel bosco il croco.
 È poco: vuole le viole; le bocche 
di leone vuole e le stelline dell'odore. [Giovanni Pascoli] The House of Four Seasons (Roger Duvoisin, 1956... leggi tutto

DAD? Ovvero la Grande Domanda

[di Michele Longo] «My heart belongs to Daddy» Cole Porter È iniziato lentamente. Le scuole chiudevano un po’ alla volta; per pochi giorni, si diceva. Era ancora inverno, noi maestre* lo abbiamo preso come un regalo di tempo lento dopo le grandi manovre e la corsa di fine quadrimestre. Ricordo,... leggi tutto

La maestra smart

Il nostro blog, lo sapete, collabora con molti insegnanti. Uno di questi è Michele Longo che, oggi, con il consueto umorismo, descrive questi strani tempi di scuola online e cosa significhi per una maestr* vedere completamente scompaginata la quotidianità in classe e, al suo posto, trovarsi a tu... leggi tutto

Ruzzeriana

[di Michele Longo] È che io ho una cosa per Sergio Ruzzier da quando mio fratello, che a quanto pare mi conosce, mi ha regalato, tantissimo tempo fa, Un cane insonne e altri animali (Nuages, ancora in catalogo), e poi ho incontrato Stupido Libro, Una lettera per Leo, i due Chick+Fox  (tutti... leggi tutto

I Calendari

[di Michele Longo] “E sembra che non finisca mai settembre” Dimartino, I calendari   Senza alcun ordine la danza sia ch’il minuetto, chi la follia chi l’alemanna farai ballar. Da Ponte - Mozart, Don Giovanni A scuola, e di conseguenza nella vita diurna di noi maestre*, c’è pieno di... leggi tutto

Primo giorno

[di Michele Longo] Il fatto è che l’inizio della scuola è meno emozionante della fine. Dev’essere un fatto di poteri. Verso la fine dell’anno scolastico capita che io senta in mano i superpoteri della maestra nella forma di un oggetto rotondo composto da un nucleo di delirio avvolto da sbrendoli... leggi tutto

Vediamo cosa fanno i bambini (ovvero la scuola è finita)

[di Michele Longo] Poiché il tempo è per i bambini un mistero insensato e per gli adulti un mistero doloroso, ho sempre immaginato e fatto immaginare ai miei alunni il trascorrere dell’anno scolastico come un viaggio. Di solito un viaggio per mare, in omaggio alla tradizione dei libri d’avventura... leggi tutto

Ridere a scuola

[di Michele Longo] Nelle scuole elementari a tempo pieno il pomeriggio del venerdì è, per noi maestr*, un turno altamente indesiderabile.  I bambini, senza gran differenza tra i piccolissimi di prima e i grandoni quinta, sono stanchi, compressi, insofferenti, soggetti al risucchio del fine... leggi tutto

Quel silenzio lì

Qualche settimana fa, un maestro, Michele Longo, ha scritto a Luisa Mattia per raccontarle il suo incontro con il libro Prima di me, illustrato dai Mook. Luisa, colpita, ha girato poi questo messaggio a noi e a Francesca e Carlo, e tutti insieme abbiamo deciso di chiedere al maestro Longo se ci... leggi tutto