critica

Una frescura al centro del petto

L’ineffabile è una dimensione integrante dei bambini che sperimentano in lungo e in largo il mondo, anche l’invisibile, senza tralasciare nulla. Silvia Vecchini indaga la profonda vita interiore dell’infanzia come dimensione fondamentale umana, da non perdere durante la crescita e supportare con strumenti adeguati. L’albo illustrato, scrive l’autrice, diventa ancora una volta il mezzo privilegiato per il dialogo e per analizzare tutta la complessità dell’essere: L’albo illustrato si presenta dunque, per più di una ragione, come un “ponte” che collega “sponde diverse”.

A scuola con gli albi

Antonella Capetti, già autrice del fortunato Che bello!, è una maestra elementare. Nel 2013 ha aperto il blog Apedario, dedicato alle sue idee e pratiche di insegnamento, in particolare come imparare a leggere e scrivere con i più begli albi illustrati per l’infanzia. In poco tempo, Apedario è diventato un punto di riferimento importante per insegnanti e genitori.

La Casa delle Meraviglie

Nessuno lo sa, ma c’è una casa editrice italiana che fra il 1966 e il 1985 ha pubblicato Calvino, Moravia, Joyce, Arbasino, ha lavorato con artisti come Sonia Delaunay, Maurice Sendak, Enzo Mari e Bruno Munari. Nessuno lo sa, ma questa casa editrice ha partecipato a un grande movimento internazionale di rinnovamento del libro che ha rivoluzionato il gusto e il mercato. Si tratta della Emme Edizioni di Rosellina Archinto.