grafica

Il burrone

In queste pagine tutto è possibile: le mele diventano meloni, pulci e pulcini stanno su un biglietto, un grande monte diventa un montone e un piccolo cavallo un cavalletto. Dopo il successo di In ogni pinocchio, Giuseppe Caliceti torna in catalogo con un altro capolavoro di ingegno e divertimento, questa volta illustrato da Liuna Virardi, il cui stile grafico, sintetico ma preciso, dona perfetta ironia al libro. Ma Il burrone è solo l’inizio, perché le parole sono un grande gioco di prestigio, potenzialmente infinito.

Tipi alla mano

Cosa sono i caratteri mobili? Chi li ha inventati? Come venivano composti e stampati i libri? Oggi cos’è cambiato? Ogni giorno leggiamo, scriviamo e digitiamo parole, frasi, testi e per farlo usiamo le lettere. Sono segni nati tantissimo tempo fa e possono avere forme diverse: i caratteri. Con le lettere scritte comunichiamo: possiamo urlare o sussurrare, fare in modo che il nostro messaggio arrivi diretto al destinatario o che impieghi tempo per essere decifrato, possiamo essere eleganti o trasandati, distacccati o affettuosi.

Sole luna stella

Pubblicato da Hutchinson nel 1980 con il titolo Sun Moon Star, questo gioiello della letteratura americana recentemente riscoperto è, per la prima volta, pubblicato in Italia. Vonnegut racconta la notte di Natale e la nascita del Creatore e lo fa in modo magistrale da una prospettiva insolita: ironica e poetica allo stesso tempo. Ivan Chermayeff fa lo stesso con illustrazioni essenziali. Il risultato è un capolavoro assoluto di precisione e incanto.
Traduzione di Monica Pareschi.

In ogni pinocchio

La lingua per i bambini può essere un giocattolo meraviglioso. Lo sanno tutti i bravi maestri, come Rodari, e come Giuseppe Caliceti, autore di questo libro da aprire solo dopo essersi equipaggiati di stupore, immaginazione e colori. Uno strumento per giocare e imparare, fatto di parole e immagini, che invita alla scoperta di quello che abita nella lingua di tutti i giorni. Significati nuovi, nascosti nelle lettere ma anche nelle scintillanti immagini di Gaia Stella, brillante talento dell’illustrazione italiana.

Di qui non si passa!

In questo libro ci sono un generale, una guardia e tanta gente che vuole andare "di là". Ma andare di là non si può: è vietato attraversare il confine. Non c’è una ragione precisa. Il generale ha deciso così. È un abuso di potere. Da questo semplice e comunissimo fatto, prende il via una storia lieve e ironica con un finale davvero sorprendente. Gli autori di un grande successo, come P di papà, tornano in scena con un libro pieno di colori, di piccole storie di personaggi da seguire per quaranta pagine di allegria e senso civico.

La Casa delle Meraviglie

Nessuno lo sa, ma c’è una casa editrice italiana che fra il 1966 e il 1985 ha pubblicato Calvino, Moravia, Joyce, Arbasino, ha lavorato con artisti come Sonia Delaunay, Maurice Sendak, Enzo Mari e Bruno Munari. Nessuno lo sa, ma questa casa editrice ha partecipato a un grande movimento internazionale di rinnovamento del libro che ha rivoluzionato il gusto e il mercato. Si tratta della Emme Edizioni di Rosellina Archinto.

Facce

Un libro per piccolissimi, dedicato al soggetto più affascinante: il volto umano. Una galleria di espressioni, emozioni, sorprese, sentimenti suscitati dall’incontro con l’altro da sé, tanto desiderato, amato e anche un po’ temuto.

Scompiripiglio

Uno strano animaletto, Talfino, mezzo talpa e mezzo delfino, invita i piccoli lettori ad accompagnarlo nelle sue semplici, quotidiane avventure: qual è la strada giusta da prendere? È meglio mangiare le uova o le polpette? Qual è il più bel regalo che puoi portare a un’amica che ti aspetta? Tre piccole avventure nelle quali è il bambino a scegliere quale sarà la fine della storia. Tre passeggiate divertenti con qualche ostacolo, un po’ di paura, tante cose buone da mangiare. Tre irresistibili mini-storie a lieto fine.

Libri!

Torna in libreria, e per la prima volta in edizione italiana, un classico di un grande grafico e  illustratore americano, che ha rivoluzionato l’immagine e lo stile dell’editoria italiana: John Alcorn. Un piccolo libro rivolto ai bambini: un inno d’amore ai libri e alla lettura, alle parole, alla letteratura, all’intelligenza che da diecimila anni esprimono ciò che di meglio l’uomo è e sa fare. Un gioiello di irresistibile bellezza per grafica, immagini, spirito che sfida il dilagante dominio delle tecnologie più avanzate per affermare il fascino senza uguale dei libri.

Ti faccio a pezzetti

Becchi, piume, pellicce, zampe, zanne, denti, scaglie, pinne, creste, corazze, ali... Il magnifico armamentario di cui la natura ha dotato gli animali offerto ai bambini in una divertente confusione, in disordinate e coloratissime nuvole di pezzi in libertà. Di chi sarà questo? A chi apparterrà quello? Sfogliando le pagine, una sequenza incalzante di indovinelli, fatti di immagini e parole, chiede ai bambini di essere risolta. E risponde loro, a ogni giro di pagina, con soluzioni visive di sorprendente bellezza.