cinema

Il destino sul filo delle parole

CittàGiardino, scritto e realizzato da Marco Piccarreda e Gaia Formenti, con regia di Marco Piccarreda, è un film autoprodotto dagli stessi autori. Dopo quattro anni di coccole e attenzioni, questo piccolo lavoro muove i suoi primi passi da solo. Presentato in prima assoluta al festival... leggi tutto

Silenzi giapponesi

Qualche settimana fa, abbiamo postato sul nostro blog la presentazione di Telefonata con il pesce, scritta dalla sua autrice, Silvia Vecchini. Silvia in questo post, raccontando come è nata questa storia di cui è protagonista un bambino che non parla, ha trattato della propria esperienza di bambina... leggi tutto

Un libro che passa il confine

[di Silvia Vecchini] Quest’anno, nel mezzo delle vacanze, ho consigliato ai miei figli più grandi di andare a dare una mano al Festival della solidarietà che si tiene da sette anni a Città di Castello, in provincia di Perugia. È un festival giovane, voluto e guidato dai ragazzi di Altotevere... leggi tutto

Fra un uomo e una sedia

[di Antonella Abbatiello e Giovanna Zoboli] Sembra che la vita, l’intelligenza, la materia, il tempo, lo spazio siano ovvero esistano solo in quanto relazioni. Per esempio noi pensiamo di essere soggetti e invece siamo una relazione, anzi siamo relazioni. Tutto quello che ci circonda è una... leggi tutto

Portare il cinema a scuola

Oggi ospitiamo il racconto di Alessandra Vinanti, che da alcuni anni promuove in una scuola milanese un percorso di avvicinamento al cinema, che presto si allargherà ad altre scuole. Questo post è interessante perché, oltre a spiegare come si è potuta organizzare un'attività così... leggi tutto

La felicità di piantare alberi

Tavoladi Frédéric Back per L'uomo che piantava glialberi.Oggi28 luglio, giorno in cui, cento anni fa, l'Impero austro-ungaricodichiarò guerra al Regno di Serbia, si ricorda l'inizio dellaprima guerra mondiale: 50 milioni di morti, senza valutare leconseguenze catastrofiche: 50 mila persone morte di... leggi tutto

Vite sciupate

Adele,Le cose belle di A. Ferrente eG. Piperno.Adele ballae ride, in un parco acquatico alla periferia di Napoli. Ha quindicianni ma va ancora in prima media. L’hanno bocciata quattro volte,perché a lei la scuola non interessa e non si fa mettere i piediin testa da nessuno, soprattutto dagli... leggi tutto

Prendersi cura

Una sera, in un paesedi mare, cenavo su una terrazza. In basso c'era un piccolo giardino. Dueadulti e un bambino stavano finendo la cena, come me. Durante laconversazione al mio tavolo, li seguivo con lo sguardo. Dopo cena hannochiacchierato, poi hanno sparecchiato. Poi si sono spostati sulle... leggi tutto

Il grillo dei Malfatti

La prima edizione di I Cinque Malfatti varapidamente esaurendosi e, coerentemente con la logica capovolta deinostri, è uscita ieri la presentazione video del libro: un deliziosofilm con la regia di Emmanuel Feliu e le musiche di Kevin MacLeoe, ovviamente, le immagini degli ormai celebri cinque... leggi tutto

I regni dell'immagine/11. Vivian Maier

Alla fine del filmAlla ricerca di Vivian Maier in sala, due serefa, c'è stato un applauso. Non è cosa frequente che si applaudaal termine di una normale proiezione cinematografica. Peròpuò capitare. È un applauso senza destinatari, perché nessunodegli autori e dei protagonisti è li per raccoglierlo... leggi tutto