pedagogia

Creare un paesaggio immaginario.

Ovvero un laboratorio presso la Scuola Radice di Carpi [di Eleonora Cumer] Sono stata invitata a tenere un laboratorio presso Scuola Radice dalla direttrice e libraia Alessia Napolitano, conosciuta la scorsa primavera in occasione di un seminario a Bassano. La scuola, definita “piccola scuola di... leggi tutto

A scuola in Giappone. Una sbirciata sull’altro mondo

[di Matteo Maculotti] Il mio compagno di tavola, un bambino giapponese di otto anni, sta leggendo Tintin. È ora di pranzo, e mentre altri bambini preparano le porzioni l’aula è già diventata una mensa, con tutto l’occorrente disposto in ordine sui banchi raggruppati a isole. Il mio vicino ha... leggi tutto

Biblioteche, castelli e bambini danesi, senza pizzicotti

[di Ilaria Tagliaferri] Quando mi capita di visitare una città, straniera o italiana, cerco sempre di affacciarmi in una delle sue biblioteche più raggiungibili, spesso proprio in quella pubblica, perché mi incuriosisce vedere come siano organizzati gli spazi, quali arredi siano stati scelti per... leggi tutto

È ora di darsi una svegliata

[di Silvia Vecchini] Questa mattina al bar della stazione 
ho visto impartire una lezione.
 La mamma spiegava alla bambina 
come si compra, come si tiene 
la monetina, come si gratta via 
la polverina. A due passi da noi,
 dritta in piedi a caratteri cubitali, 
la locandina: "Gioca... leggi tutto

Contro il politicamente corretto nella letteratura per ragazzi

Siamo molto contenti di pubblicare questo post, per gentile concessione di Ana Garralón apparso sul blog anatarambana literatura infantil. Gli episodi segnalati in questo scritto non riguardano solo la Spagna, ma anche, come ben sappiamo, l’Italia, la Francia, gli Stati Uniti eccetera. Perché le... leggi tutto

Che cosa insegniamo oggi ai nostri figli?

Si è da poco conclusa una giornata di studi su Ada Gobetti, il cui pensiero pedagogico è esposto nel recente saggio Non siete soli. Scritti da “il Giornale dei genitori” (1959-1968), a cura di Angela Arceri. Ne parla qui Giulia Mirandola che propone anche un brano estratto dal libro. [di Giulia... leggi tutto

Che il lavoro sia una preghiera

[di Elena Iodice] «A lungo, molto a lungo, mi fissò l’ochetta, e quando io feci un movimento e pronunciai una parolina, quel minuscolo essere improvvisamente allentò la tensione e mi salutò: col collo ben teso e la nuca appiattita pronunciò rapidamente il […] fervido pigolio. […] era il primo... leggi tutto

La sfida più difficile

[di Valentina Pellizzoni] È iniziata più o meno così: - Ma sei ancora lì davanti? - La finisci di rompere? - Non ti pare di esagerare? Ci stai tantissimo davanti alla Play. - Non è vero! E poi anche tu ci stai tanto. - Ma quando? - Vabbè non giochi alla Play ma stai tutto il giorno a giocare... leggi tutto

Educazione sensoriale e Prelibri

[di Francesca Romana Grasso] «Noi sappiamo che nei primi anni di vita i bambini conoscono l'ambiente che li circonda attraverso tutti i recettori sensoriali e non solo attraverso la visto l'udito, ma anche percependo sensazioni tattili, termiche, materiche, sonore, olfattive.» (Bruno Munari) «... leggi tutto

Cittadini ora

[di Francesca Romana Grasso] Recentemente sono stata invitata come relatrice a un tavolo tecnico per esplorare un tema complesso: come le istituzioni possono stimolare il contributo dei cittadini al bene dell’infanzia e dell’adolescenza? Mentre mi preparavo per l’occasione, testi di legge, dati... leggi tutto