Recollection. Illustrare, ascoltare e conoscere la pianura veronese

 
Cliccare sull'immagine per leggere.

[di Valeria Marchi]

Ho pensato a Recollection un giorno in cui, a cena con un'amica, ho incontrato una persona che mi ha chiesto: «Perché non pensi a un progetto culturale per Villafranca?» E da qui è partito tutto.

La Villafranca in questione è una cittadina di pianura nella provincia di Verona, piatta e industriale: ci sono case, negozi, gelaterie, scuole, supermercati e tutto quello che in una cittadina di pianura, piatta e industriale, si immagina di trovare.

Vi sono però anche dei luoghi speciali: un castello scaligero, una vecchia stazione ferroviaria, un caffè storico liberty, un parco che costeggia il fiume, una chiesetta antica intitolata a San Rocco e un palazzo settecentesco noto come Palazzo Bottagisio o Casa del Trattato, dove l’11 luglio 1859 si incontrarono l’imperatore di Francia Napoleone III e l’imperatore d’Austria-Ungheria Francesco Giuseppe per firmare l’armistizio che decretò la fine della Seconda Guerra d’Indipendenza. Villafranca, insomma, è un luogo pieno di storia e di storie da raccontare.

 

Recollection. Arte e Memoria è costruito intorno a una domanda: come possono osservare, conoscere e vivere il territorio con occhi e linguaggi nuovi gli abitanti di questa città?

Nel progetto, l'arte e la memoria si intersecano perché sono legate alla stessa radice: l'ambiente, il paesaggio, la storia, gli abitanti del luogo.

Tutto è nato da un'idea che si è sviluppata con un'associazione locale,Associazione Culturale Contemporanea.Lab  (pagina fb), costituita da giovani storici che cercano di fare attività di promozione del loro territorio, e da Giulia Mirandola (pagina fb), che si occupa di libri illustrati e di moltissime altre cose realtive alla lettura dell'immagini. Dunque, abbiamo condiviso le energie dividendo il progetto in tre fasi e per obiettivi.

Primo atto: le scuole + i laboratori Architettando Villafranca + una mostra.

Architettando Villafranca, Valeria Marchi.



Tra ottobre e novembre i bambini di IV e V delle scuole primarie di Villafranca vivranno l'esperienza di mettere a confronto l'immagine attuale della loro città con le molte immagini del passato, in una visita "guidata" ad alcuni luoghi villafranchesi, e in un laboratorio creativo che sarà condotto da un'illustratrice veronese, Valeria Bigardi. Valeria fa deliziosi quadretti illustrati, borse, magliette e stampe, lavora spesso con i bambini e si diverte con LEFAVE, "un grappolo di idee diverse ma vicine, condivise dalle stesse mani e dagli stessi corpi: laboratori teatrali per bambini e adulti, creazioni artigianali con materiali di recupero, spettacoli con burattini e con corpi veri, stampa su carta e tessuto di illustrazioni, esperimenti di scrittura inattesa e di abitazione obliqua degli spazi cittadini... ". Alla fine di tutti i laboratori, creeremo una mostra delle nuove visioni architettoniche di Villafranca costruite dai bambini.





Secondo atto: gli adulti, le famiglie, gli illustratori (e gli aspiranti), gli appassionati, i curiosi + il workshop Pianura Disegnata + una passeggiata culturale.

Il 4 ottobre, con l'illustratrice e fumettista Giulia Sagramola, (pagina fb) si va in passeggiata per Villafranca e ci si ferma in alcune tappe a osservare, discutere e disegnare quello che si vede, ma anche quello che si immagina. Vilafranca sarà vista attraverso il segno grafico di Giulia e le parole dei ragazzi di Contemporanea.Lab, che racconteranno le storie dei luoghi visti. Pianura Disegnata è il nome che io e Giulia Mirandola abbiamo dato a questa giornata: l'ispirazione è nata dalle bellissime esperienze dei workshop diMontagna Disegnata che Giulia ha realizzato in tante valli trentine in questi anni.

Quando ho scoperto il progetto di Montagna Disegnata ho subito pensato che potesse diventare un modo per approfondire i nostri paesaggi di pianura, che io stessa spesso ho letto con diffidenza e indifferenza, osservandone le brutture, il grigiore, la ripetizione. Dunque, uno sguardo mediato dall'illustrazione, ho pensato, può portare nuovi approcci.


Giulia Sagramola.

 

 

Illustrazione di G. Sagramola.

 

Terzo atto: gli adulti, i giovani, gli studenti, i musicisti, i curiosi "digitali" + il workshop Pianura Ascoltata + una passeggiata sonora.

Con Portobeseno, un progetto che si occupa di archivi multimediali 2.0, progetti sul territorio, il paesaggio, la memoria individuale e collettiva, si utilizzeranno diverse tecniche e alcuni strumenti (registratori digitali, fotocamera, mappe web) per fare un’esperienza guidata del territorio, come fossimo degli antropologi multimediali. Scopriremo alcune nozioni di registrazione digitale, montaggio e utilizzo di software open source, per raccontare la città di Villafranca con il suono ambientale e le audio narrazioni. Saranno raccolti suoni, rumori e interviste a alcuni abitanti del luogo e creeremo, così, una specie di archivio atipico della città.

Quando? 

Pianura Disegnata | 4 ottobre 2015

Pianura Ascoltata | 24 -25 ottobre 2015

Qui puoi trovare la pagina Fb di Recollection, e scoprire come il progetto va avanti.

 Per info e iscrizioni contattaci.

 

Fasi di registrazione a Montagna disegnata.